Ultima modifica: 4 ottobre 2017

L’istituto

Storia dell’istituto

L’Istituto vanta una presenza più che quarantennale nel territorio di Casatenovo, essendo stato avviato nell’anno scolastico 1961/62 come sede coordinata dell’ I.P.S.S.C.T. “G. Pessina” di Como.

Inizialmente i corsi erano di durata biennale o triennale e avevano lo scopo di preparare personale idoneo all’esercizio di attività di ordine esecutivo nei vari settori del commercio, fornendo i giovani di un diploma di qualifica professionale come Segretario d’Azienda.

Successivamente venne introdotto il biennio post-qualifica di Analista Contabile ( quarto e quinto anno), che consentiva agli studenti di conseguire un diploma di maturità professionale.

La vera rivoluzione fu l’introduzione alla fine degli anni Ottanta della sperimentazione denominata Progetto ’92, che riformò l’istruzione professionale nel nostro paese. Il Progetto seguiva da un lato le linee di riforma della Secondaria Superiore, introducendo un biennio propedeutico comune a tutti gli indirizzi di specializzazione, dall’altro aggiornava in maniera sostanziale i curricula, al fine di rispondere adeguatamente alle richieste del mondo del lavoro di personale dotato di una solida preparazione professionale di base e dalle capacità flessibili.

Nella sede di Casatenovo i primi corsi sperimentali sono stati introdotti nell’anno scolastico 1993/94 e sono passati a regime nell’anno scolastico 1995/96.

In seguito alla istituzione della provincia di Lecco, a cui Casatenovo appartiene, e del correlativo Provveditorato agli Studi, a partire dall’anno scolastico 1998/99, l’Istituto è sede coordinata dell’I.T.C. Viganò di Merate.

Dall’A.S. 2001/2002 viene attivato il corso di studi “Operatore Servizi Sociali” e si formano da subito 2 classi prime.

Dal Primo settembre 2005 l’Istituto diventa autonomo. Dal mese di marzo 2006 l’Istituto ha  assunto il nome di “Graziella Fumagalli”.

Dall’a.s. 2010/11 l’Istituto comincia una nuova trasformazione con l’introduzione dell’indirizzo alberghiero (Servizi per l’Enogastronomia e per l’Ospitalità alberghiera) e gli indirizzi di Istruzione e Formazione Professionale Regionale per i Profili “Operatore Amministrativo Segretariale” e “Operatore  ai Servizi di Promozione e Accoglienza”.

 

Contesto territoriale

Casatenovo si trova al confine tra la provincia di Lecco e quella di Milano, a breve distanza dalle città capoluogo, sedi di facoltà universitarie e di scuole di specializzazione post-diploma, facilmente raggiungibili con autolinee pubbliche, strade e autostrade.

Il territorio Casatese è caratterizzato, dal punto di vista economico, da un settore industriale costituito soprattutto da aziende di piccole e medie dimensioni ed imprese artigianali, nonché da un settore terziario sviluppatosi soprattutto negli ultimi anni, rappresentato da filiali di banche, di società assicurative e finanziarie, di attività commerciali (anche della grande distribuzione), di studi professionali.

Il settore pubblico vede la presenza oltre del Comune, di scuole di ogni ordine e grado, dell’ospedale I.N.R.C.A., della A.S.L. e del Consorzio Brianteo per l’Istruzione Superiore, con sede a Monticello Brianza.

Il tasso di disoccupazione, come nel resto della provincia di Lecco, é tra i più bassi d’Italia, praticamente nullo visto che (dati del 2001) esso si attesta intorno al 2%.

Sul piano socio-culturale a Casatenovo e nei paesi limitrofi, operano numerose associazioni sportive, culturali e di volontariato aperte anche al mondo giovanile. Le amministrazioni comunali dell’area casatese, hanno inoltre promosso l’istituzione di luoghi di aggregazione giovanile, quali scuole di musica e C.A.G. (Centri di aggregazione giovanile).

Le figure professionali dei nostri diplomati sono presenti in tutti i settori produttivi, e quindi vi sono possibilità di collocazione nel mercato del lavoro locale; ogni anno vi sono aziende che chiedono all’istituto gli elenchi dei neo-diplomati per selezionare personale da assumere.

I ragazzi che conseguono il diploma di qualifica professionale hanno la possibilità di proseguire gli studi, iscrivendosi ad un corso di laurea. Tuttavia, solo un esiguo numero di diplomati ha effettuato fino a d ora questa scelta; la maggior parte tenta, invece, un inserimento immediato nel mondo del lavoro, oppure preferisce ai normali corsi di laurea, percorsi di lauree a breve o corso di specializzazione post-diploma.