Ultima modifica: 30 aprile 2017
Istituto Graziella Fumagalli > La valutazione dello studente

La valutazione dello studente

Oggetto della valutazione

La valutazione riguarda sia l’ambito cognitivo che quello non cognitivo.

Ambito cognitivo

  • Conoscenza (acquisizione consapevole e organizzata di nozioni, termini, concetti, regole, procedure, metodi, tecniche applicative)
  • Competenza (utilizzazione consapevole delle conoscenze per eseguire compiti e/o risolvere problemi)
  • Capacità (rielaborazione critica e personale delle conoscenze al fine di:
    • Esprimere valutazioni motivate
    • Compiere analisi in modo autonomo
    • Affrontare positivamente situazioni nuove

Ambito non cognitivo

  • Il comportamento (rispetto delle regole della civile convivenza e delle norme scolastiche)
  • La partecipazione (disponibilità a collaborare costruttivamente con i docenti nell’attività didattica)
  • L’impegno (lavoro svolto dallo studente in relazione alle sue possibilità)

La valutazione periodica

La valutazione periodica del profitto si fonda sul conseguimento sia degli obiettivi cognitivi sia di quelli non cognitivi.

Il profitto viene valutato, tenendo conto anche della progressione rispetto ai livelli di partenza, con voti che vanno da uno a dieci in base alla griglia descrittiva sottostante.

Indicatori e criteri di valutazione
Livello Voto Descrizione
F 1 Rifiuto totale della materia e del dialogo con il docente; mancanza del minimo materiale scolastico, non svolgimento di compiti a casa e a scuola.
F 2 Parziale disponibilità al dialogo ma rifiuto dell’impegno e totale mancanza di conoscenze, utilizzo del materiale scolastico in modo saltuario e disordinato
E 3 Conoscenze quasi nulle, gravi errori concettuali, mancanza di impegno e di autonomia nello studio, esposizione molto scorretta
E 4 Conoscenze lacunose e incapacità di organizzarle, scarsa autonomia nello studio, impegno saltuario, esposizione scorretta, presenza e utilizzo del materiale scolastico in classe, saltuario svolgimento dei compiti a casa.
D 5 Conoscenza parziale dei contenuti, comprensione superficiale, parziale autonomia di studio, impegno poco regolare, esposizione incerta, utilizza in modo quasi regolare il materiale scolastico, svolge i compiti in classe e in parte a casa.
C 6 Conoscenza sufficiente e comprensione essenziale dei contenuti, impegno quasi regolare e autonomia di studio, esposizione abbastanza corretta, porta sempre con sé il materiale scolastico, svolge i compiti in classe e quasi sempre a casa.
B 7 Conoscenza ampia dei contenuti, comprensione adeguata, autonomia nello studio, impegno regolare, esposizione corretta, capacità critica essenziale, partecipazione al dialogo educativo.
B 8 Conoscenza quasi sempre approfondita, comprensione puntuale, applicazione sicura delle tecniche apprese, autonomia di studio, impegno costante, esposizione corretta e appropriata, capacità di analisi e sintesi, partecipazione attiva al dialogo educativo.
A 9 Conoscenza approfondita dei contenuti, capacità di applicare le tecniche in modo autonomo e personale,capacità di trasferire in contesti diversi le conoscenze e le abilità apprese, autonomia di studio, impegno assiduo, esposizione rigorosa, capacità di analisi e sintesi, capacità critica, partecipazione attiva e costruttiva al dialogo educativo.
A 10 Conoscenza approfondita e completa dei contenuti, padronanza degli strumenti di lettura e interpretazione della realtà, capacità di applicarli anche in situazioni nuove, autonomia di studio, impegno assiduo, piena padronanza dell’esposizione, capacità di analisi, di sintesi e di valutazione autonoma, partecipazione attiva e costruttiva al dialogo educativo.

Per la valutazione dello studente in ambito disciplinare si fa ricorso alle “griglie di valutazione” specifiche realizzate dai singoli Dipartimenti disciplinari.

La valutazione della condotta

Indicatori e criteri di valutazione della condotta
Voto in decimi Motivazione
9 e 10 Comportamento educato e corretto, partecipazione attiva e costruttiva al dialogo educativo frequenza costante e regolare
8 Comportamento abbastanza corretto, partecipazione al dialogo educativo, frequenza abbastanza regolare
7 Comportamento non del tutto corretto, frequenza non sempre regolare, presenza di note
6 Comportamento non sempre corretto , frequenza non sempre regolare, presenza di sanzioni disciplinari lievi
5 Comportamento scorretto, frequenza non regolare, presenza di sanzioni disciplinari gravi (sospensione superiore ai 15 gg.)

 




Link vai su